Museo Ferrari Modena - collinadelsole

Vai ai contenuti
Il museo Ferrari a Modena

Il museo è stato inaugurato il 10 marzo 2012 per opera della Fondazione casa di Enzo Ferrari-Museo, ideatrice del progetto. Tale fondazione era nata nel 2003 per volontà di comune, provincia e camera di commercio di Modena, Automobile Club d'Italia e Ferrari, con la finalità di creare uno spazio dedicato alla promozione e al recupero della storia dell'automobilismo modenese.

La casa natale di Enzo Ferrari
Il progetto di ristrutturazione è stato ideato dall'architetto Jan Kaplicky, che a causa dell'improvvisa scomparsa non ha potuto assistere alla ultimazione dei lavori – portati a termine dal suo assistente Andrea Morgante, a cui si deve la firma degli interni. La realizzazione del progetto è costata circa 18 milioni di euro.

I lavori per il progetto sono iniziati nel 2009 e compresero, oltre alla costruzione del museo, anche la ristrutturazione della casa-officina in cui nel 1898 nacque Enzo Ferrari e in cui lavorò successivamente, per un totale di 5 000 metri quadrati, compresa l'area cortiliva. Di questi, 3 000 metri quadrati comprendono una parte espositiva, una sala eventi, un'aula didattica, uno store ed una caffetteria.

Il museo è stato costruito secondo criteri di sostenibilità ambientale: è dotato infatti di un impianto di riscaldamento geotermico e di un impianto di riciclo delle acque, mentre le enormi vetrate frontali consentono l'illuminazione naturale.




Chiama ora!
Privacy Policy
Cookie Policy
Torna ai contenuti